Home

Come gli uomini dicono “Ti amo”

Se lui mantiene un forte contatto visivo, ti presta sempre attenzione anche se con te ci sono tante altre persone, ti prende in giro per qualche tuo difetto che in realtà trova carino perché gli piaci e “chi disprezza compra”, se ti tocca direttamente con le mani o apparentemente casualmente con qualche oggetto. Se un uomo ti tocca e ti rivolge dei complimenti, non può essere un caso. Siamo noi donne ad essere più macchinose, cervellotiche, gli uomini sono più semplici, fanno quello che sentono.

Al tuo “Lo sai che ti voglio bene “, ti potrebbe rispondere “Sì, ma tu ricordamelo!”.



Gli uomini hanno bisogno di essere rassicurati, proprio come noi donne, hanno bisogno di sentirselo dire.

Sono essere umani, anche loro con le loro paure ed insicurezze. Non come siamo portate ad immaginare impavidi cavalieri.

Oppure al tuo “Ti voglio bene” potrebbe risponderti “Io non ti voglio bene, ti odio” solo per farti arrabbiare. Tu non rimanerci troppo male, piuttosto osa rispondergli “Anche l’odio è pur sempre un sentimento!”. Lo spiazzerai.

Sicuramente  sei importante. C’è pur sempre un sentimento che lo muove verso di te e ti assicuro che non è quello che  ti vuole fare scherzosamente vedere.

Ecco alcuni segnali: occhi che si illuminano non appena entri nella stanza, sguardi pieni di un forte desiderio, magari sottolineato da parole di forte impatto, soprattutto per le ragazze più timide, “Ti desiderio tanto!”.

È bello sentirsi desiderate a parole e con i gesti.

La prima volta che me le hanno dette mi sono sentita il cuore gonfio di gioia, i battiti a mille.

SENI SEVIYORUM

Curioso e pieno di sorprese. Soprattutto direi inusuale. Normalmente si conosce “I love you” , “Je t’aime”. Indubbiamente un’espressione che lascia il segno, che rimane per sempre impressa nella mente. Della serie, se non l’hai ancora capito dopo tutti i segnali e le attenzioni che il poverino ti ha dato, te lo dico in turco!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.