• Home

    Ogni lasciata è persa, ma …

    Arrivi sulla piattaforma con un attimo di ritardo, tenti di raggiungere veloce il tuo vagone, la tua carrozza. Per quanto ti affretti, le porte si chiudono, si libera nell’aria il consueto fischio che annuncia la partenza, i vagoni si muovono sempre più velocemente. Non c’è nulla da fare: l’hai perso. Potrai aspettare quello successivo per raggiungere la tua destinazione, ma sarà diverso, sia nel tempo, che nel modo. Le persone saranno diverse, certo pur sempre persone, ma non le stesse che avresti potuto, o dovuto, incontrare se fossi risucita a salire sul precedente. Se qualcuno ti è sfuggito, non ti preoccupare, non è mai troppo tardi per recuperare e “Non…

  • Home

    Ecco il segreto della felicità …

    “La felicità della tua vita dipende dalla qualità dei tuoi pensieri” Marco Aurelio Una volta, visitando una città, ho visto questa targa: “Vicolo della felicità”. Esiste una strada con questo nome, ma come si fa a raggiungerla veramente? Chi conosce le giuste indicazioni per arrivarci senza perdersi, percorrere tratti di strada bui e accidentati, per poi deviare in modo altalenante verso altri maggiormente invasi da un’intensa e calorosa luce? Chi sa la risposta la terrà gelosamente per sé, o chi più altruista la condividerà, proprio come fanno i saggi. Concentrati proprio su questi ultimi, che sono capaci di infondere consigli preziosi. Marco Aurelio aveva proprio ragione: la chiave di tutto…

  • Home

    “Attimi di dimenticanza”

    “Forse vi sono momentini minuscolini di felicità, e sono quelli durante i quali si dimenticano le cose brutte. La felicità, signorina mia, è fatta di attimi di dimenticanza” Antonio De Curtis – Totò Quanto sono vere le parole del principe della risata nell’intervista di Oriana Fallaci. Felicità, cos’è la felicità, se non “attimi di dimenticanza”? Momenti brevi, o lunghi che siano, più o meno intensi, durante i quali la tua mente allontana per un po’ i pensieri tristi, cupi, come un leggero vento che sospinge lontano le nuvole girigie, talvolta cariche di pioggia, per lasciare posto ad un cielo sereno. Basta una serata con amici; un viaggio, magari in un…

  • Home

    Infidi ricordi …

    I ricordi sono infidi: ti trovano quando meno te l’aspetti. Basta una canzone, che risuona alla radio mentre sei in un locale, o stai guidando chissà verso quale meta; una fotografia, che ti capita tra le mani per caso, o che hai davanti agli occhi tutti i giorni; un luogo, conosciuto, o meno. Una donna anziana di piccola statura con un secchio pieno d’acqua, uno straccio ed una tavolozza di colori con diverse tonalità: grigi spenti e cupi, toni carichi e vivaci. Le basta dare un attento sguardo alla superficie della tua mente per individuare i ricordi felici e quelli dolorosi; i primi brillano, alcuni dei secondi sono immagini intermittenti…

  • Home

    “Ai più importanti bivi della vita non c’è segnaletica” Ma puoi sempre ricominciare!

    Hemingway aveva proprio ragione. Strade sterrate con un forte dislivello, che devono essere superate da un elevato numero di tornanti; altre pur sempre con una notevole pendenza, ma appena asfaltate; altre in piano, ma tortuose; altre rettilinee ti si presentano davanti in ogni fase della vita. Ne riesci a vedere solo una parte dello sviluppo, non quali pericoli, imprevisti, si celino lungo il cammino. Non esiste nulla di più difficile che scegliere quale imboccare. Fatto qualche passo in una direzione con notevole, o poca fatica, nulla vieta di tornare indietro e percorrerne un’altra. Allora sbaglia più che puoi! Sì hai capito bene, sbaglia! Solo così capirai quello che vuoi davvero!…

  • Home

    Spero di non innamorarmi mai …

    Leggendo il titolo di questo post, vi starete chiedendo: “Ma come? Innamorarsi è la cosa più bella che possa capitare!” Allora è il caso che mi spieghi meglio. Da bambina questa scena di “Amore e incantesimi”, che riporto di seguito, mi ha colpito molto. Anch’io come la piccola strega Sally vorrei poter formulare una formula magica per poter proteggermi dall’amore. Proprio così proteggermi dall’amore, riuscendo, se possibile, a mettere una corazza sul cuore. Questo sentimento per quanto dolce, può essere estremamente pericoloso: se inciampi nella persona sbagliata, se soltanto tu vieni colpita da una delle frecce scagliate dal maldestro Cupido, o se nel destino è già scritto che perderai il…

  • Home

    Una torta insolita … Come preparare una torta per il tuo cavallo

    Le ricorrenze, si sa, sono importanti, per non parlare dei compleanni. Se vuoi stupire il tuo amico a quattro zampe con qualcosa di gustoso in un giorno speciale, prova con questa semplicissima torta. Taglia a pezzetti qualche finocchio e disponilo in una ciotola di plastica, taglia a metà le susine, avendo l’accortezza di togiere i noccioli, non esagerare, però con la quantità, sono zuccherine. Fai in queste ultime un piccolo foro, in modo da poter passare le carote, decorandole, così, nella parte inferiore. Inserisci le carote coì guarnite tra gli interstizi dei finocchi, sembreranno delle perfette candeline. Guarnisci il tutto con una piccola manciata di mangime. Deliziosa, no ?

  • Home

    Basta solo saper osservare …

    Hai mai notato che nella sezione di un tronco ci sono già i più disparati disegni? Sta solo nella capacità dell’artista dare vita a queste forme, che sono intrappolate nel legno. Se guardi attentamente la foto, riconoscerai la testa di un cavallo in atteggiamento, un volto maschile e uno femminile e due figure che si baciano, … Curioso, non trovi? Allo stesso modo in ognuno di noi vivono numerose qualità, sta a noi farle emergere e agli altri saperle trovare. Non tutti, però, sanno osservare!

  • Home

    A Carnevale ogni ricetta vale! – FRITTELLE DI CARNEVALE

    Ingredienti: 4 uova intere 100 g di zucchero un bicchierino di rum un bicchierino di marsala 400 g di farina bianca 2 cucchiai di farina gialla ½ bustina di lievito 50 g di uva passa Preparazione: Si sbattono le uova con lo zucchero, il rum e il marsala. Si unisce la farina bianca ben setacciata, così da ottenere una pasta piuttosto dura. Si aggiungono due cucchiai di farina gialla, mezza bustina di lievito e l’uva passa. Si impasta bene tutto e si versa a cucchiai nell’olio bollente, si scola e si spolvera di zucchero a velo. Si possono servire anche guarnite con miele sciolto al calore con l’aggiunta di uno…